Apecchio: rave party, Rossi porta la questione sul tavolo del prefetto

salus

Il rave party sul monte Vicino nel Comune di Apecchio tiene ancora banco e finisce, grazie al consigliere comunale di minoranza Giacomo Rossi, sul tavolo del prefetto con la richiesta di un’opera preventiva di monitoraggio considerando che le forze dell’ordine, seppur encomiabili, ma con organico ridotto, poco possono fare. Ricordiamo che questo rave party nel fine settimna scorso ha visto la presenza di 2000 persone, in particolare giovani e giovanissimi. La scoperta era stata fatta dal proprietario dell’azienda agricola che sabato mattina di buon’ora stava andando al lavoro. Le sue proteste non avevano trovato riscontro. Un rave party durato tre giorni concluso con gli organizzatori portati e ascoltati in caserma. Si attendono provvedimenti.