Barcontest, a Urbania l’impresa chiama il talento risponde

salus
I 25 giovani talenti a confronto con le aziende del territorio. Gran finale con premiazioni il 4 agosto

L’avventura di “Barcontest. L’impresa chiama il Talento risponde” continua. La sfida lanciata dagli organizzatori del progetto, promosso dall’Unione Montana “Alta Valle del Metauro”, in collaborazione con il Gal Montefeltro Sviluppo, nell’ambito del progetto Distretto Culturale Evoluto delle Marche, sta per compiersi. I 25 talenti selezionati, dopo avere sviluppato nel corso delle prime due residenze (7-9 luglio e 14-16 luglio) le progettualità legate ai temi di “Identità e Narrazione” e “Comunicazione e Partnership”, hanno incontrato venerdì 21 luglio le imprese del territorio per la terza e ultima residenza che aveva come oggetto il “Caso aziendale” ovvero l’applicazione di quanto sviluppato in precedenza ad un’azienda scelta tra quelle coinvolte nel contest. L’obiettivo è arrivare a venerdì 4 agosto per la presentazione dei Concept finali. Saranno premiati i team più bravi (5 team): duemila euro per il team che, per ciascuno dei tre temi, riceverà la menzione speciale dalla giuria. L’incontro si è svolto al Barco Ducale, sede delle residenze, dove i venticinque talenti si sono confrontati con i manager e gli imprenditori delle quattordici aziende, al fine di elaborare progetti che sappiano rispondere ai bisogni espressi dalle imprese operanti nei settori più rappresentativi dell’economia del territorio (Fashion, Arredamento, Food, Meccanica, Turismo). Le imprese coinvolte nell’analisi sono: Terra Bio, Fabbrica della Birra Tenute Collesi, Pasta Vadese, Imab Group, Mipiacemolto.it, Pensarecasa, Idrofoglia, Paiardini Tino, Imar, Blueline Project, Safe Bet, Consorzio Terre Alte, Marche Holiday. L’incontro – dichiarano gli organizzatori dello staff “Quarantadue”, la start-up e spin-off dell’Università di Urbino che ha strutturato e gestito il contest- è stato particolarmente produttivo grazie ai ragazzi motivati e spinti dalla curiosità di conoscere i loro interlocutori e grazie alle aziende che si sono mostrate disponibili e attente. Crediamo, ai tempi dell’industria 4.0, che un’azienda debba essere necessariamente orientata al futuro, sostenuta dal suo Know how tecnologico, essere sempre più riconoscibile in un mercato altamente competitivo, per la qualità, il design e il made in Italy. Il Contest ha come importante obiettivo quello di raccogliere idee progettuali che possano proporre soluzioni innovative facendo incontrare aziende e giovani talenti. Il Barcontest è soprattutto un’opportunità per far conoscere e lavorare insieme giovani di talento e permettergli di mostrare ad una platea di manager e imprese del territorio le loro capacità e competenze.
Il gran finale venerdì 4 agosto.

Anuska Pambianchi- Comunicato stampa