Abbandono di animali, stavolta a un micio è andata bene: “Ma che vergogna”

salus
Immagine d’archivio

Un’altra storia di abbandono: stavolta la malcapitata è stata una gattina poi chiamata Bianca. Non siamo a conoscenza delle circostanze dell’abbandono, sappiamo soltanto che la povera bestiola è stata trovata in condizioni a dir poco pietose sotto un ponte tra Cagli e Cantiano. Sporca, malnutrita e gravemente malata, tutto questo non ha fermato il buon cuore di una ragazza (ha preferito rimanere nell’anonimato) che ha deciso di portarla a casa con se e rimetterla in sesto. Pochi giorni dopo il suo ritrovamento, il micio ha ritrovato una buona condizione di salute con i suoi occhietti vispi. La protagonista del ritrovamento ci ha contattato per dire semplicemente… “E’ bene ricordarlo: l’abbandono di animali non è solo un atto eticamente inaccettabile, ma è anche un reato. E’ una vergogna che deve essere fermata”.