Dellonti valorizziamo il centro storico di San Lorenzo In Campo e sosteniamo l’economia locale

“ E’ per il decoro del paese, la valorizzazione del centro storico, il sostegno alle imprese e nuove attività- ci illustra il Sindaco Davide Dellonti con l’Assessore Alessandro Fontana- che ha portato l’ Amministrazione Comunale a varare questi benefici, fortemente voluti. Si è formulato un nuovo regolamento comunale ed a breve uscirà il bando, dove sono stati stanziati contributi a fondo perduto sugli interventi edilizi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazioni. I lavori dovranno riguardare la facciate dei centri storici del capoluogo e delle frazioni, mentre il contributo varierà tra il 10% al 15% in base al reddito ISEE per un importo massimo fino a 2500 euro. Il regolamento è consultabile nel sito del Comune. Inoltre per la durata di tre anni dalla data di ultimazione lavori, per tutti questi descritti interventi, sarà applicata l’aliquota Imu al 6,60 anziché alla prevista 9,50. In più per le sole abitazioni principali del centro sempre inerenti a questi lavori, non sarà pagata la TOSAP. Invece per quanto riguarda la TARI la riduzione per le attività del centro storico dell’attuale 50% sulla tariffa fissa è stata estesa anche alla quota variabile, mentre sarà del 25% per le due quote nelle attività commerciali fuori del centro storico. Infine in coerenza con il Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo, per tutti i locali pubblici che non installino o dimostrano di aver rimosso apparecchi da gioco, si è deciso di estendere il calo della TARI dall’attuale 40% della quota fissa anche su quella mobile. Siamo fiduciosi che questo pacchetto di contributi ed esenzioni ridiano lavoro alle imprese e portino ad un aumento di sviluppo economico e turistico, specialmente in questi tempi di crisi economica.”