Urbino: suicida Giacomo Guidi, figlio dello stilista Piero. Il cordoglio dell’Università

salus

Si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola nella casa di famiglia a Schieti, in provincia di Urbino, Giacomo Guidi, 47 anni figlio del noto stilista Piero Guidi. È stato proprio il padre a ritrovare il cadavere e dare l’allarme. Giacomo Guidi era stato direttore artistico dell’azienda, lui l’ideatore del brand «Angeli del nostro tempo», a cui negli anni Novanta era seguita una campagna fotografica divenuta celebre. Proprio Giacomo aveva fotografato personaggi del mondo dello spettacolo da Michelangelo Antonioni a Wim Wenders. Ultimamente si occupava della valorizzazione del brand aziendale e della pubblicità. Ignote al momento le cause del gesto ma sembra che Giacomo fosse preoccupato per il futuro della società, che attraversa un momento di crisi. Sulla vicenda l’Università di Urbino esprime il più profondo dolore per la sua scomparsa: “E’ una grande perdita per tutta la città e per il territorio. Giacomo aveva grandi doti di creatività, accompagnate dalla delicatezza dei modi e delle parole – dichiara il rettore Vilberto Stocchi – le sue campagne pubblicitarie hanno colpito l’immaginario collettivo in quanto riuscivano a coniugare i valori più profondi dell’animo umano con la bellezza, attraverso uno stile unico e irripetibile. Sono vicino ai familiari e in particolare al padre Piero, ambasciatore della nostra università”.