Mondaviese rattoppata a Sant’Ippolito. Una presa in giro, commenta la gente

salus
Ancora sterrato il tratto a Sorbolongo

“L’unica sensazione che abbiano è che ci prendano anche in giro” commentano diversi residenti lungo la provinciale mondaviese che da Sant’Ippolito porta a Barchi, Mondavio e Orciano. “Dopo le proteste per lo stato disastrato in cui versa questa strada, le foto che sono state pubblicate, la denuncia che è assolutamente impossibile andare avanti così, abbiamo assistito a qualche rattoppo alla meno peggio qua e là, in particolare lungo i versanti che salgono a Sant’Ippolito, senza apportare nessun miglioramento. Insomma una sorta di volere non posso”. Nuovo sopralluogo per avere la conferma che le cose sono andate proprio così. I commenti non mancano: “Diciamo che la buona volontà va sicuramente apprezzata ma alla prima pioggia insistente questi rattoppi, peraltro molto diradati, verranno spazzati via. Peggio di così non si poteva fare. A noi non resta altro da fare che proseguire nella protesta”. E’ nata un’idea: “Speriamo che con il Comune di Terre Roveresche, confinante con Sant’Ippolito, essendo questa strada quella che attraversa l’intera dorsale collinare, si possa avere un’intesa produttiva”. La frana all’altezza del castello di Sorbolongo è stata risanata da tempo, ma il tratto è rimasto sterrato. L’assestamento del terreno sembra consolidato. Una depolverizzazione minima eviterebbe tanti disagi. Più tempo passa più si ha netta la sensazione di combattere contro i mulini a vento.