Rc: “Bocciodromo la giunta grillina deve fare chiarezza”

salus

Sono passati ormai molti mesi da quando i lavori del bocciodromo comunale sono fermi e non si sa quando riprenderanno. Sono trascorsi dei mesi anche da quando una lettera anonima protocollata in Comune ha denunciato delle irregolarità nella variante dei lavori del bocciodromo comunale approvata dalla Giunta Comunale grillina, ma a tutt’oggi non si sa se essa abbia prodotto effetti o se ciò che afferma è veritiero. Sono settimane che il sindaco Bonci ha annunciato il ritiro della delibera che approvava tale variante, ma ancora la delibera permane. Un’amministrazione comunale seria non solo avrebbe risolto da tempo il problema, ma avrebbe anche affrontando in Consiglio Comunale la questione. Sono passati mesi, infatti, senza che il Consiglio Comunale, luogo deputato a discutere e decidere, sia stato chiamato ad affrontare tale argomento, mentre viene il discorso viene affrontato e discusso solo dai giornali o su facebook mettendo in difficoltà i cittadini nel capire dove stanno gli errori e le ragioni della vecchia e della nuova amministrazione.

Quindi Rifondazione comunista, per fare chiarezza, per capire come stanno le cose, per sapere se e quando i lavori riprenderanno ed anche per evitare al comune eventuali costi e richieste danni chiede al sindaco Bonci di convocare quanto prima un apposito consiglio comunale per affrontare approfonditamente la situazione del bocciodromo.

  • Rifondazione Comunista - Circolo di Fossombrone e Isola di Fano