Isola del Piano: premio internazionale al contadino africano che ha fermato il deserto

Il premio Farmers’ Friend è stato attribuito all’africano Yacouba Savadogo. Il riconoscimento, istituito da Gino Girolomoni fondatore della cooperativa agricola omonima a Isola del Piano, sceglie chi sostiene l’agricoltura nel mondo. Quest’anno è andato ad un contadino analfabeta del Burkina Faso “per la riscoperta e il perfezionamento di alcune tecniche tradizionali di agricoltura che hanno permesso di sottrarre terreno al deserto per restituirlo fertile e produttivo ai contadini africani”. Yacouba Savadogo sarà insignito sabato prossimo. L’appuntamento, che si inserisce nell’ambito di Bioeuropa 2017, si terrà alle 12.30 nel suggestivo scenario del monastero di Montebello, a Isola del Piano e a premiare Savadogo sarà Giovanni Battista Girolomoni, presidente della cooperativa. Aperta al pubblico e ad ingresso libero si terrà alle 15 la proiezione del film: “The man who stopped the desert”, vincitore di 7 premi cinematografici internazionali, alla presenza del regista Mark Dodd, del protagonista Yacouba e di Sankara Mady, sindaco del suo paese natale. Il film racconta la storia di come Savadogo, nella zona centro-occidentale dell’Africa sia riuscito a “fermare il deserto”. L’iniziativa Farmers Friend è nata nel 2007 ed ha premiato fino ad oggi: Joseph Wilhelm (Germania), Vittoria Perez (Francia) e Corrado Barberis (Italia), Ibrahim Abouleish (Egitto), Mario Levi (Israele), Vandana Shiva (India), Luciano Vasapollo (Italia), Guy Watson (Regno Unito), Salvatore Ceccarelli (Italia) e Tomy Mathew Vadakkancheril (India).