Boccia alla lunga: Real Piandirose campione d’Italia per la seconda volta

I campioni d’Italia

Dopo il successo ottenuto nel 2014 a Toano di Reggio Emilia, il Real Piandirose (Sant’Ippolito)  ha fatto il bis conquistando a Fermo il suo secondo titolo a squadre nel Campionato Italiano di Boccia alla lunga su strada FIGEST (Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali). Per la compagine di Pian di Rose, frazione del Comune di Sant’Ippolito, è stata grande la soddisfazione dopo una stagione di alti e bassi, iniziata con un ottimo girone d’andata, ma poi chiusa solo con un sesto posto nel campionato provinciale 2016/2017 vinto dalla squadra rivale di Rupoli, frazione di Orciano ora Colli al Metauro. Domenica 28 maggio però gli atleti del Real Piandirose sono stati impeccabili e non si sono lasciati sfuggire l’occasione di riconquistare il Campionato Italiano della FIGEST ospitato quest’anno dalla locale squdare A.S. Santa Croce di Fermo.

Giustamente felici…

In competizione con altre 23 squadre agguerrite provenienti dalle regioni Marche, Umbria ed Emilia Romagna, il Real Piandirose ha prima conquistato l’accesso alle semifinali e poi alle batterie finali dove nell’ultima se l’è dovuta vedere con i vicini rivali della squadra di Villanova di Montemaggiore. La sfida giocata con grande agonismo da entrambe le compagini è stata equilibratissima fino alla fine e il Real Piandirose ha avuto la meglio solo grazie agli ultimi 3 tiri decisivi di Luzietti, Pierleoni Elvidio e Antonioni. Insomma un gran bel riconoscimento per l’intera comunità di Sant’Ippolito e il merito va soprattutto allo spirito di squadra e alla grande passione di un gruppo che dal 2014 ha saputo rinnovarsi con nuovi innesti di giovani pieni di energia, mantenendo l’ossatura e la solidità con giocatori d’esperienza, tra cui il capitano Simone Tadei e soprattutto l’over 60, intramontabile e sempre generoso, Elvidio Pierleoni.