“Terra bene comune”. Progetto da applausi per gli studenti di Saltara

salus
Performance ottima

 Applausi meritati per gli alunni dell’istituto comprensivo di Saltara che al museo del Balì hanno presentato il progetto “Terra bene comune”. Oltre al pubblico sono intervenuti il dirigente scolastico Paolo Olivieri, l’on. Beatrice Brignone, il sindaco di Isola del Piano Giuseppe Paolini, Giovanni Girolomoni, presidente della cooperativa agricola omonima, Marta Cecconi presidente provinciale di Libera e Alighiero Omicioli deus ex machina del Balì. Un percorso che gli studenti hanno realizzato, grazie alle insegnanti Roberta Omicioli e Patrizia Ferretti, con l’ausilio di filmati e riprese con il drone alla riscoperta del territorio punto di riferimento l’agricoltura biologica di Montebello a Isola del Piano e la Fattoria della Legalità perché la corretta coltivazione del terreno non può prescindere dal rispetto delle leggi. I ragazzi sono stati meravigliosi sia per quello che hanno realizzato ma ancor più perché si sono resi conto di cosa significhi impegnarsi in termini formativi per capire i problemi del nostro tempo che esulano da un contesto sempre più alienante a causa degli apparati elettronici. Affascinante è stato il confronto diretto con gli ospiti che hanno raccontato le loro esperienze di vita e di lavoro. L’impegno quotidiano per difendere i progetti innovativi, la legalità che nella fattoria è diventata a sua volta un progetto di educazione permanente.