Fossombrone: tardano dalla Regione i fondi per il parco archeologico

Piergiorgio Fabbri consigliere regionale M5S

La mozione presentata in consiglio regionale da Piergiorgio Fabbri (M5S) per impegnare il Governatore a predisporre un accordo di programma con tutti gli enti competenti per la valorizzazione del parco archeologico Forum Sempronii, vale a dire Comune, Provincia, Università e Soprintendenza e a prevedere i fondi necessari “è ancora da calendizzare – spiega Fabbri – si tratta del piano annuale per il 2017 ma siamo già a maggio e ancora nulla si è mosso, mi chiedo cosa aspettino in Regione dove si lavora sempre più a rilento come conferma anche questa situazione specifica che riguarda Fossombrone”.

L’iniziativa del consigliere, d’intesa con l’amministrazione comunale di Fossombrone “è finalizzata a sottolineare ed a garantire la giusta rilevanza al parco archeologico ubicato lungo la Flaminia con i suoi 25 ettari e i ritrovamenti continui venuti alla luce, anche di grande interesse e rilevanza, rappresenta uno dei più importanti della regione ed un eccezionale patrimonio storico-culturale non solo per la città di Fossombrone ma per l’intera regione”. Gli scavi, ultimamente, sono concentrati sulla basilica all’interno della quale era conservata la statua della Vittoria. Promuovere e valorizzare l’area archeologica è sempre stato il grande sogno del compianto prof. Mario Luni che ha diretto gli scavi per quarant’anni. Non si è mai stancato di evidenziare tutta la sua premura per sottolineare che in verità Fossombrone può ottenere enormi riscontri nel settore del turismo culturale. Una prospettiva molto allettante ma per sbloccare una situazione di stallo che va avanti da decenni serve l’impegno della Regione in modo che si possa contare sui necessari finanziamenti indispensabili per andare oltre la semplice buona volontà. Non si sa quanto si dovrà aspettare ancora.