Domenica 21 a Pesaro “Il ritorno del mecenatismo in Italia”, ultimo evento del “Premio Rotondi”

Alle ore 11, all’Alexander Museum Palace Hotel, interverranno dieci dei venti mecenati premiati quest’anno. Ingresso libero

Conte Alessandro Nani Marcucci Pinoli

La XX edizione dell’“Arca dell’ArtePremio Rotondi ai salvatori dell’Arte”, che nel nome di Pasquale Rotondi (Arpino 1909 – Roma 1991) ha visto una settimana di eventi a Sassocorvaro, Carpegna e Urbino, si conclude domenica 21 maggio con un’importante tappa a Pesaro. Alle ore 11, all’Alexander Museum Palace Hotel (viale Trieste 20), è previsto infatti l’incontro pubblico “Il ritorno del mecenatismo in Italia”, a cui interverranno dieci dei venti mecenati vincitori del “Premio speciale mecenatismo” dell’edizione 2017 del premio Rotondi. A fare gli onori di casa sarà il conte Alessandro Nani Marcucci Pinoli (vincitore del “Premio Rotondi speciale Mecenatismo” nella XIV edizione del premio), che si confronterà con i premiati, anche con l’obiettivo di individuare azioni congiunte a favore dell’arte antica e contemporanea. I venti mecenati premiati quest’anno rientrano tra i 3.941 cittadini e imprese che hanno risposto all’appello della legge “Art Bonus” voluta dal Ministero dei Beni culturali e del Turismo, che ha segnato il ritorno del mecenatismo in Italia. Basti pensare che nel 2016 sono stati donati ben 138 milioni di euro. La XX edizione dell’“Arca dell’Arte – Premio Rotondi ai salvatori dell’Arte” è stata promossa dai Comuni di Sassocorvaro, Carpegna e Urbino con i patrocini del Mibact (Ministero dei beni e attività culturali e del turismo), della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, dell’Unione Montana del Montefeltro e della pro loco di Sassocorvaro.

Ufficio stampa Provincia - Pu (G. R.)