Cagli: la polizia sequestra cocaina e 2 kg di hashish. In carcere tre marocchini

Lo stupefacente sequestrato

Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile di Pesaro ed il Commissariato di P.S. di Urbino, nell’ambito di un’operazione finalizzata al contrasto del traffico di stupefacenti, ha tratto in arresto tre cittadini marocchini, già noti alle Forze dell’Ordine, rispettivamente di 35, 43 e 51 anni d’età, colti nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di hashish e cocaina in concorso tra loro. I poliziotti, durante un servizio di pedinamento dell’auto condotta dal sospettato 51enne marocchino residente a Cagli, ritenendo che lo stesso potesse essere in possesso di sostanze stupefacenti, decidevano di intervenire e di bloccarlo. L’uomo, vistosi oramai alle strette, consegnava agli agenti un involucro, che teneva occultato negli slip, contenente circa 176 grammi di cocaina. La successiva perquisizione dell’abitazione del 51enne, al cui interno venivano rintracciati due suoi connazionali, rispettivamente di 35 e 43 anni, il primo clandestino e dimorante presso il sospettato ed il secondo residente nella zona di Bergamo, consentiva di rinvenire e di sequestrare circa 2 kg. di hashish, oltre ad un’ulteriore dose di gr. 0,2 di cocaina, ad un bilancino di precisione ed alla somma di euro 890, ritenuta essere il provento dello spaccio. Gli approfondimenti effettuati permettevano di acquisire elementi circa il coinvolgimento del 35enne nell’attività di spaccio, nonché relativamente al ruolo di fornitore della sostanza del 43enne. I tre uomini sono stati tratti in arresto ed associati alla Casa Circondariale di Villa Fastiggi, in attesa della convalida da parte dell’Autorità Giudiziaria urbinate.