Viabilità, a Cagli incontro sulla strada Flaminia e Contessa

Da sinistra: Alessandri, Stirati, Passetti e Gambini

Si è tenuto ieri mattina presso l’ex sede della comunità montana del Catria e del Nerone un incontro organizzato dall’Udc di Cagli riguardante la viabilità nelle strade Flaminia e Contessa. Oltre a Marcello Mei (presidente provinciale Udc) che ha introdotto l’incontro, ha preso la parola Francesco Passetti (presidente unione montana Catria e Nerone) che ha auspicato che vengano incrementati i rapporti con l’Umbria attraverso la Flaminia e la Contessa. Il Sindaco di Cagli Alessandri ha ricordato l’importante obiettivo raggiunto del ritorno all’ANAS di diverse strade della nostra provincia fra cui appunto la Flaminia e la Contessa (per quel che riguarda il tratto marchigiano). Presente, per quel che riguarda il versante opposto, anche il sindaco di Gubbio Stirati che ha rimarcato l’importanza di istituire una ‘conferenza permanente’ di questi territori e se necessario sottoscrivere anche documenti formali come i patti d’intesa. Maurizio Gambini (sindaco di Urbino) ha dichiarato come, in un territorio come il nostro lasciato all’abbandono e isolato dalle strade e dalle ferrovie, sarebbe molto grave dare atto ad una guerra fra poveri. Presente anche il presidente della provincia di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini che è tornato di nuovo sull’importante risultato raggiunto da parte della provincia e della regione di ritrasferire ad ANAS 5 arterie della nostra provincia: la Flaminia, la Contessa, l’Urbinate e la Pergolese in proprietà, mentre l’Apecchiese in gestione. Ricordando che ANAS potrà spendere per queste strade fino a 10.000 € al km a differenza dei 250 € al km di cui disponeva la provincia. A rappresentare la regione Marche c’era il vicepresidente dell’assemblea legislativa, nonché assessore alla viabilità e ai trasporti, Anna Casini che ha ricordato l’importanza di puntare sulle aree interne per territori disagiati come il nostro, altrimenti si perderebbe un territorio dal punto di vista economico, turistico ed enogastronomico. Successivamente hanno preso la parola anche il sindaco di Piobbico Mochi, quello di Apecchio Nicolucci, il primo cittadino di Acqualagna Pierotti, il sindaco di Sassoferrato Pesciarelli e a concluso l’incontro il consigliere regionale Gino Traversini. Erano presenti anche il sindaco di Cantiano Piccini e quello di Mondolfo Barbieri.