A Fossombrone aumenta la tassa sui rifiuti urbani. La minoranza attacca

“Le tariffe Imu, Tasi e Tosap sono state confermate come l’anno scorso a Fossombrone, mentre le famiglie subiranno un aumento della Tari, nonostante il recupero dell’evasione/elusione a 34 mila euro ed alle economie verificatesi nell’anno precedente”. La nota della minoranza Unione per Fossombrone rileva che “la motivazione di questa scelta sembra sia da ricercare sul fatto che le famiglie forsempronesi pagavano troppo poco rispetto agli altri Comuni e rispetto alle attività produttive. Tariffe che rischieranno di essere ulteriormente aumentate visto che nel 2017 lo spazzamento dei rifiuti non verrà più considerato per legge tra la raccolta differenziata con la conseguenza che non si raggiungerà più neppure la soglia del 65% con ulteriori aggravi sull’imposta. La scelta di ridurre il costo ad alcune tipologie di attività come bar, ristoranti, attività agricole, certamente meritevole, a nostro parere avrebbe dovuto essere finanziata attraverso fondi di bilancio, con un maggior taglio alle spese correnti oppure prevedendo specifici contributi o sgravi ad esempio per tutti quegli esercizi pubblici che avessero bandito all’interno dei loro locali l’utilizzo delle cosiddette slot machine. Avremmo auspicato una riduzione sostanziale della Toasp tassa occupazione suolo pubblico, a quegli esercizi pubblici che si fossero impegnati ad aumentare il livello occupazionale o ad investire su nuovi arredi”.