I grillini di Saltara si appellano a Mattarella: “Rinviare le elezioni a Colli al Metauro”

Sergio Mattarella

A fianco di Montemaggiore (R)esiste nella battaglia contro il progetto di fusione

Il gruppo di attivisti del Movimento 5 Stelle di Saltara, non ha mai nascosto di appoggiare le istanze per il riconoscimento dei diritti di autonomia e di sovranità portati avanti dai cittadini di Montemaggiore al Metauro, che si sono associati costituendo Montemaggiore (R)esiste, ma anche di tutti gli altri che, vuoi perché contrari da prima al progetto di fusione così superficialmente e velleitariamente condotto dalle tre ex amministrazioni dei Comuni interessati, vuoi perché hanno visto concludere l’operazione nel modo peggiore possibile hanno visto ignorato completamente il voto contrario del Comune di Montemaggiore. In continuità con la mozione e gli interventi fatti dai nostri portavoce nel Consiglio regionale del 6 dicembre, ben prima che Montemaggiore (R)esiste fosse fondata, si è deciso di promuovere un appello al presidente della Repubblica, che verrà firmato da tutti i cittadini di Montemaggiore, Serrungarina e Saltara che vorranno aderirvi, per chiedere un suo intervento, al fine di rinviare le elezioni indette per il Comune di Colli al Metauro, sulla cui legittimità dell’istituzione i giudici si dovranno esprimere. Per illustrare questa iniziativa verranno svolti alcuni incontri pubblici nel territorio dei tre Comuni, tutti nel mese di aprile: si inizierà il 20 a Tavernelle presso il Bar Scacco Matto (bocciodromo) ore 21; il 21 a Calcinelli presso la sala del ristorante la Rustita, adiacente l’Ory Bar ore 21; il 24 a Montemaggiore da confermare; il 26 a Saltara da confermare,  il 27 a Serrungarina presso il ristorante Luisa ore 21. Negli incontri verrà fatta una veloce presentazione dell’iniziativa  e una sintesi di quanto accaduto fino ad ora e le azioni che si vogliono perseguire. Al termine si potrà quindi firmare l’appello e chi vorrà potrà contribuire a sostegno del ricorso al Tar Marche in corso e di quello TAR del Lazio, ricordando che i ricorsi sono comunque atti costosi e vengono completamente sovvenzionati da cittadini privati. Infine per sabato 22  alle ore 11 presso il Caffé Massimo in via Flaminia a Calcinelli si terrà una conferenza stampa per pubblicizzare gli eventi e alla quale saranno invitati i consiglieri regionali di minoranza che si sono opposti, votando contro l’approvazione della legge Regionale che ha sancito la nascita di Colli al Metauro.