Atti osceni in strada, identificato a Urbino l’autore: un 31enne del Pescarese

Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino ha identificato un 31enne, originario del Pescarese, ritenuto responsabile di atti osceni in luogo pubblico. Il giovane, che nell’ultimo periodo abitava a Urbino presso l’abitazione della fidanzata, studentessa universitaria, almeno in sette occasioni, nel centro storico, si rendeva protagonista di deprecabili atti nei confronti di giovani ragazze. Lo stesso, infatti, dopo averle avvicinate, metteva in mostra le parti intime, per poi allontanarsi velocemente. Fatti che hanno causato un certa apprensione in città tant’è che, essendosi sparsa la voce del ripetersi di certi episodi, diverse donne si rifiutavano di incamminarsi da sole per le strade cittadine. Le indagini hanno sortito l’effetto sperato. Ora sono in corso accertamenti ulteriori con la possibile aggravante che il soggetto in questione forse è entrato in azione anche nei pressi di un istituto scolastico senza rendersi conto della gravità stante la presenza di minori.