A Sant’Angelo in Vado ecco la processione del Venerdì Santo e le colazioni del sabato

L’antica Tifernum Metaurense si prepara a vivere la Pasqua con le tradizioni cittadine che tanto piacciono a turisti e visitatori. Si comincia il Venerdì Santo quando, alle ore 21, da piazza Pio XII si snoderà per il centro cittadino, illuminato solo da fiaccole e bracieri, la tradizionale processione del Cristo Morto. Saranno oltre 200 i figuranti in costume, organizzati e coordinati dall’instancabile Giuseppina Curzi con l’aiuto della pro loco. Sfileranno anche le antiche famiglie nobili di Tifernum Metaurense, con abiti e vestiti studiati e realizzati secondo una ricostruzione storica molto accurata. Molto suggestiva anche la processione delle confraternite, che segue il corteo storico e precede la statua del Cristo Morto, seguita dalle istituzioni religiose e civili. Momento conviviale invece il sabato per le tradizionali “Colazioni di Pasqua”, servite come un tempo con piatti tipici locali, legati alla stagionalità e all’antica tradizione culinaria contadina. Il piatto principe è la coratella d’agnello, la più richiesta e la più gustosa.