Frontone, partita dal 4 aprile la raccolta porta a porta del rifiuto indifferenziato

salus

L’obiettivo dell’amministrazione e del sindaco Passetti: “Arrivare al 70% per una comunità sempre più sostenibile”

Il sindaco di Frontone Francesco Passetti

“L’auspicio è quello di arrivare in breve tempo, come accaduto in comuni di dimensioni analoghe al nostro, a percentuali di raccolta differenziata superiori al 70%!”. Così il sindaco Francesco Passetti dopo l’assemblea pubblica indetta per la presentazione del nuovo metodo di raccolta porta a porta del rifiuto indifferenziato. Numerosi i presenti ai quali è andato il ringraziamento dell’amministrazione comunale. Raccolta che, fatta eccezione per alcune località più periferiche nelle quali si partirà tra qualche mese, è cominciata lo scorso martedì 4 aprile quando per la prima volta sono stati esposti fuori dalle abitazioni i contenitori che gli utenti hanno ritirato in Comune nei giorni scorsi. “E’ stata una proficua occasione di approfondimento e confronto sulla tematica della raccolta differenziata, nel corso della quale sono state avanzate dai cittadini alcune richieste ai referenti della società Marche Multiservizi per il miglioramento del servizio. Ora non ci resta che seguire le indicazioni per rispondere al meglio a questo nuovo servizio e compiere un altro passo nella costruzione di una comunità sempre più sostenibile”, ha rilevato Passetti.  Dal 31 marzo sono scomparsi i contenitori stradali di colore verde a favore di bidoni di dimensioni più ridotte consegnati a ogni famiglia o condominio, ognuno dei quali dovrà essere esposto per lo svuotamento nel giorno predefinito nelle immediate adiacenze dell’ingresso della propria abitazione su suolo pubblico (esposizione lunedì sera, raccolta il martedì mattina). Dopo il ritiro dei rifiuti, i contenitori vuoti vanno rimessi all’interno della proprietà.