Scacchi: una serie di successi per la Dynamo Urbino

La squadra del Volponi di Urbino che parteciperà alle nazionali

La trasferta anconetana del 2 aprile ha portato fortuna all’A.D. Dynamo Scacchi Urbino che si è guadagnata la Serie B con una giornata di anticipo sul calendario. Nel suo girone la squadra urbinate ha affrontato le compagini di Falconara (La Fortezza), Ancona (Dorico Ancona 2), Cupramontana (La Nona Traversa B) e Porto S. Elpidio (Avamposto 3). La formazione titolare è composta da Mauro Rovedi, Massimo Subissati, Alberto Casoni e dal giovane Tiziano Patrignani di Urbania. Il presidente della Dynamo Urbino Giuseppe Gori, da anni impegnato nella diffusione della cultura scacchistica sul territorio, gioisce anche per la vittoria dei ragazzi della I media del Volponi di Urbino, guidati dall’istruttore federale Fabio Acciaioli, membro della Dynamo. Matteo Ceccarini, Elia Saracca, Andrea Bonci, Alessandro Ponti, Nam Polidori e Alberto Marrè, grazie alla vittoria del Campionato regionale “Torneo Scacchi Scuola 2016/2017”, si sono classificati per la fase nazionale che si svolgerà a Montesilvano dal 4 al 7 maggio.

La squadra della Dynamo Urbino

Non solo: l’istruttore Acciaioli ha portato alla vittoria anche i ragazzi della V elementare del Pascoli di Urbino che a fine marzo hanno vinto il Campionato Provinciale del “Trofeo Scacchi Scuola 2016/2017” e si sono classificati terzi al torneo regionale di Civitanova Marche, mancando di poco la qualificazione per la fase nazionale. Alle fasi provinciali e regionali del Torneo Scuola hanno partecipato anche la squadra femminile del Pascoli e i ragazzi dell’I.T.I.S. Enrico Mattei di Urbino, ma non hanno centrato l’obiettivo della qualificazione alla fase nazionale di Montesilvano. Risultati davvero ottimi, che sottolineano l’ottima salute di cui godono gli scacchi nella nostra provincia, soprattutto quando i corsi vengono svolti nelle scuole. E’ infatti nelle scuole che si può costituire il miglior vivaio di giovani promesse e non si tratta solo di strategie di gioco: oltre a queste, vengono insegnati valori fondamentali come il rispetto per l’avversario, il problem solving, la logica matematica e la passione per un gioco sicuramente più interattivo e costruttivo dei videogame. Un gioco per imparare a riflettere, sulla prossima mossa come nella vita.