Sandro Pascucci ricorda il grande musicista Fausto Mesolella

L’improvvisa scomparsa di Fausto Mesolella, noto al grande pubblico come chitarrista degli Avion Travel, ma protagonista di infiniti progetti musicali di grande spessore artistico ha destato costernazione e stupore. Mesolella era personaggio amato sia artisticamente che umanamente. Il direttore del Teatro Comunale di Cagli, dove si attendeva Fausto Mesolella con Nada e Ferruccio Spinetti per un concerto l’11 aprile prossimo, vuole esprimere il suo dolore con un breve ricordo. “Ho appreso nella tarda serata di giovedì 30 marzo della morte del “fratello” musicista Fausto Mesolella. Poche ore prima avevo definito con Antonella Bubba, Produttrice musicale, tutti i termini della ‘residenza musicale’ che il Nada Trio (Fausto, con Ferruccio Spinetti e Nada) avrebbe dovuto fare al Teatro Comunale di Cagli dal 7 all’11 aprile prossimo con anteprima del tour di presentazione del nuovo disco editato dalla Warner”. “Le occasioni di lavoro e convivialità con Fausto, mio coetaneo e filosofo come me, sono state molteplici: in Romagna, tra i teatri di Longiano e Cesenatico, con i debutti degli Avion Travel, ancora Piccola Orchestra, con Fabrizio Bentivoglio e la ‘collettiva’ operina ‘La terra vista dalla Luna’, tra la fine degli anni ’80 e ’90”. “A Cagli gli Avion Travel hanno inaugurato il Teatro Comunale restaurato nel maggio 1999 (voce recitante Toni Servillo), per poi tornare in due altre occasioni. Ma non posso dimenticare una splendida serata a San Lorenzo in Campo per Sipario d’Estate 2001 proprio con quella stessa formazione in Trio che fra pochi giorni lo avrebbero rivisto all’opera sul palcoscenico cagliese. Ma come recita il Manuale di Epitteto ‘…ci sono cose che non dipendono da noi'”.

Sandro Pascucci - direttore Istituzione Teatro Comunale di Cagli