Fossombrone: sul fiume Metauro la prima edizione della gara regionale di canoa kayak

salus

Collaborazione tra organizzatori, Comune e Enel per riportare la canoa agonistica nella città metaurense

Attività sportiva e attenzione verso il territorio. Con questi obiettivi l’amministrazione comunale ed Enel hanno collaborato con l’Associazione Polisportiva Dilettantistica Pro-Metauro alla organizzazione della prima gara regionale di discesa classica e sprint in canoa kayak nel fiume Metauro tenutasi domenica 26 marzo. La competizione è stata inserita all’interno del V° Raduno dei Picari, ritrovo di numerosi appassionati di canoa kayak, canoa canadese e SUP (Stand Up Paddle) che nelle giornate di sabato e domenica hanno partecipato a varie escursioni nei fiumi Metauro e Candigliano. Presenti alla premiazione degli atleti  gli assessori Gloria Mei e Paolo Della Felice e l’ing. Matteo Tadei di Enel s.p.a.

“Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Fossombrone, i comitati territoriali della Federazione Italiana Canoa Kayak e Unione Italiana Sport per Tutti, gli sponsor e tutti coloro che ci hanno supportato – ha esordito il presidente dell’APD Pro-Metauro Davide Mancinelli – Decisiva la collaborazione di Enel, tramite i funzionari e gli addetti incaricati, per la concessione del rilascio controllato dalla diga di San Lazzaro. Esprimiamo la soddisfazione per la perfetta riuscita della competizione che ha arricchito la quinta edizione del Raduno dei Picari, al terzo anno consecutivo con base logistica a Fossombrone”.

Enel ha accolto favorevolmente la richiesta delle associazioni sportive di garantire una portata costante dalla diga di San Lazzaro in modo da consentire il corretto svolgimento della gara in un tratto del fiume Metauro che si estende in una zona di particolare pregio paesaggistico denominata Marmitte dei Giganti fino al Parco Fluviale di Fossombrone, in prossimità del Ponte della Concordia. “La nostra azienda lavora nel territorio e con il territorio – ha detto Corrado Coletta, Responsabile BU Hydro Centro – O&M Large Hydro Italy. La sostenibilità dei nostri impianti di produzione ad energia rinnovabile e la fattiva presenza nelle realtà locali sono gli elementi distintivi su cui puntiamo. Saremo ben lieti di ospitare ed accogliere le successive edizioni”. “L’amministrazione locale e gli organizzatori hanno espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’evento – ha dichiarato Matteo Tadei BU Hydro Centro Area Marche – O&M Large Hydro Italy – e hanno apprezzato la nostra partecipazione rimarcando il contributo fondamentale di Enel che ne ha reso possibile lo svolgimento” .