Percorsi pasquali, sabato primo appuntamento: “Gerusalemme e Roma – approccio all’esegesi biblica”

salus

Anche per questa edizione della Turba, sacra rappresentazione della Passione di Cristo a Cantiano, i vari eventi che tradizionalmente precedono la Pasqua a Cantiano saranno strutturati in un format che prevede una serie di appuntamenti culturali con ospiti di spicco nelle discipline storiche, artistiche e religiose. Focalizziamo le attenzioni sul primo appuntamento in calendario sabato 25 marzo dal titolo “Gerusalemme e Roma – approccio all’esegesi biblica”. Incontro con il professor Marco Iacoviello al chiostro di Sant’Agostino – sala multimediale  – alle ore 17,30.
Nostra Aetate è il documento del Concilio Vaticano II che  ha determinato una grande svolta nel  ricupero e nell’interpretazione del rapporto tra Giudaismo e Cristianesimo. L’esegesi  biblica è il contributo scientifico inequivocabile per creare e mantenere  il rapporto  tra le due sponde della Rivelazione come realtà viva ed attuale del dialogo interculturale.
Marco Jacoviello, storico ed estetologo, unito spiritualmente alla Comunità Monastica di Gerusalemme di Saint Gervais di Parigi, è attivo nel campo delle relazioni ebraico-cristiane. Studioso di Esegesi Biblica, è autore di Abramo di Gubbio. La presenza degli ebrei a Gubbio nel tardo medioevo (ed. Giuntina, Fi). “Sabato prossimo, sarà molto impegnativo – ricorda il presidente dell’associazione culturale Turba Maurizio Tanfulli –  infatti prima dell’interessante incontro, ci sarà la consueta messa dell’associazione di mezza Quaresima, alle ore 16,00 presso la chiesa di Sant’ Ubaldo. Alle 20,30, invece, l’altrettanto consueta cena sociale  per la quale auspichiamo una ampia partecipazione”.