Montefelcino, Gianni è morto in casa dove viveva da solo colto da malore

Giovanni Brunetti, da tutti conosciuto come Gianni, aveva 74 anni e viveva solo nel borgo delle Ville a Montefelcino. Lo hanno trovato morto questa mattina in camera,  i carabinieri di Isola del Piano e un vigile urbano. Era riverso a terra con un trauma facciale a conferma che è caduto in avanti colto da un malore. Un decesso dovuto a cause naturali anche se non si esclude l’autopsia nell’obitorio di Fano dove i resti dell’uomo sono stati trasferiti. L’allarme è scattato perché i vicini si erano preoccupati per non averlo visto da qualche giorno. A suo modo era un personaggio. Amava camminare. D’estate si portava quotidianamente in sella al proprio motorino fino a Fossombrone. Lì stazionava in piazza Dante.  Era molto abile a palleggiare quando indossava le scarpette da calcio. Viveva solo da anni dopo la morte del padre. E’ andato avanti così senza mai nulla chiedere né tantomeno pretendere. I servizi sociali non si erano occupati di lui a causa del suo rifiuto. Una persona tranquilla e buona di carattere. Conosciuto da tutti anche se rimaneva sempre in disparte.