Pergola, ancora in corso le ricerche del quarto uomo. I tre arrestati sono rom del noto campo di Zagarolo

Dopo la brillante operazione di ieri dei carabinieri di Pergola (arrestati due rom dopo uno speronamento tra l’auto dell’Arma e quella dei malviventi) e la successiva collaborazione con l’Aeroclub  che ha permesso di catturare un terzo rom fuggito dopo l’impatto nei boschi adiacenti in direzione Frontone, proseguono le ricerche del quarto uomo, anche lui fuggito a piedi. Si tratta di una banda che si trovava nelle campagne di Pergola intenta a pianificare furti e rapine. Nella fattispecie sono rom che provengono dal campo di Zagarolo nel Lazio. I tre arrestati sono accusati di tentato omicidio, rapina e furto e si trovano al momento nel carcere di Villa Fastiggi. Doverosa e meritata menzione per il lavoro dei carabinieri a partire dai due appuntati scelti della caserma di Pergola Sciamanna e Aliventi alla guida dell’auto speronata, quindi le 12 stazioni impegnate nella ricerca dei due fuggitivi guidate dal maresciallo Mancino del Nucleo operativo radiomobile di Fano in sinergia col comandante della stazione di Pergola Di Summa, il lavoro del comandante della compagnia di Fano Falcucci, il contributo dell’Areoclub e di un cane dell’Arma che ha avviato le ricerche dopo aver annusato l’auto dei malviventi. Nessuna traccia ancora del quarto fuggitivo dopo i numerosi setacci nella notte di casolari.