Turba, si accendono le croci

Con la Quaresima, per i cantianesi inizia ufficialmente il percorso che porterà alla Turba del Venerdì Santo. I primissimi preparativi per l’edizione 2017 della manifestazione: domenica scorsa con l’installazione della scena della crocifissione che si svolge presso la rocca di Sant’Ubaldo (il Golgotha locale) che sovrasta Cantiano. 

Oggi, 1° marzo e mercoledì delle Ceneri, la croce di scena sarà trasportata dalla chiesa di Sant’Ubaldo verso la chiesa Collegiata dove verrà esposta. Stasera, appena giungerà la notte, le croci verranno elevate e illumineranno il cielo di Cantiano fino al Venerdì Santo. Pronta quindi l’ambientazione della scena forse più suggestiva dell’evento: è lì che convergerà la processione dei personaggi nella maestosa fiaccolata che precede la morte, ma soprattutto la Resurrezione di Cristo.

TURBA del Venerdì Santo – 14 aprile

Il programma 
Ore 05:00. Centro storico. Risveglio al suono delle “battistrangole” curato dagli incappucciati
Ore 05:30. Chiesa Collegiata. Inizio della tradizionale “Visita delle Sette Chiese”
Ore 15:30. Chiesa Collegiata. Azione liturgica della Passione del Signore
Ore 16:30. Chiesa Collegiata. Suono dei “33 rintocchi” e processione, curata dagli incappucciati, del Cristo Morto e della Madonna Addolorata dalla chiesa Collegiata a quella di S. Ubaldo
Ore 20:00. Per le vie del paese. L’attesa – introdotta dalla figura di Diogene e discepoli, con laudi e canti tradizionali sui sagrati delle chiese
Ore 20:45. Piazza Luceoli. cospirazione e tradimento di Giuda
Ore 21:00. Parco della Rimembranza. Ultima cena piazza Luceoli. Momento di vita ebraica
Ore 21:45. Piazza Luceoli. Processo e condanna
Ore 22:30. Con inizio da piazza Luceoli. Ascesa al Calvario
Ore 23:00. Colle S. Ubaldo. La Resurrezione
Ore 23:30. Sfilata finale dei personaggi verso la chiesa Collegiata

Materiale fotografico Matteacci-Mattioli-Tansini