Fossombrone, colpito da infarto deve aspettare l’ambulanza 20 minuti

Il pronto soccorso fa acqua da tutte le parti. Si è presentato al PAT (Punto di Assistenza territoriale) dell’ospedale di Fossombrone lamentando dolori al torace. Diagnosi: infarto in corso. Il paziente, del quale non si conoscono né generalità, né età, doveva essere trasferito immediatamente al pronto soccorso di Urbino ma l’ambulanza del 118 era fuori per un’altra chiamata. E’ stata allertata quella di Cagli arrivata dopo un ventina di minuti. La brutta avventura si è conclusa a lieto fine ma il rischio è stato altissimo. La provvidenza sarà sempre pronta a subentrare alle carenze di chi amministra così male la sanità territoriale?