Al Carnevale di Fano vince anche la bici che fa bene alla circolazione…!

Tra le decine di migliaia di visitatori che domenica hanno invaso Fano per il Carnevale c’era anche un nutrito gruppo di For.bici FIAB che ha coinvolto persone che si muovono a “energia muscolare”: a terra su bicicletta e roller, sul mare con tavole e pagaie. Parrucche, trombette, fischietti, tute variopinte appositamente realizzate e tanta allegria hanno voluto inviare  un messaggio forte e chiaro: basta con i pericoli, la confusione e l’inquinamento che stanno stravolgendo le nostre città diventate piste di scorrimento e aree di parcheggio per veicoli a motore! Sperando che finalmente cambi la mentalità di amministratori e cittadini anche sulla scorta di buoni esempi di altre città dove si cominciano a vedere adulti e bambini che vanno al lavoro e a scuola a piedi o in bicicletta e addirittura categorie economiche normalmente refrattarie che chiedono isole pedonali e limiti di velocità per rendere più attraenti e vivibili in particolare i centri storici.La mascherata di Carnevale organizzata da FIAB Fano For.bici era ben visibile all’interno di tante altre: una cinquantina di persone, provenienti non solo dal circondario ma anche da Ancona, Chiaravalle,  Toscana ed Emilia Romagna, tutte su ruote grandi, medie e piccole: cargo bike, mtb, bici da passeggio e soprattutto Graziella, la famosa bici pieghevole di un tempo intorno a cui, come già avvenuto per auto e moto storiche, stanno nascendo club di collezionisti in tutta Italia. Tutto questo perché, come ben evidenziato da apposite targhette, “La bici fa bene alla circolazione”.

FIAB Marche