Carnevale di Fano, esordio bagnato ma fortunato

Il maltempo non ha spento la voglia di Carnevale dei fanesi che in centinaia,  questo pomeriggio hanno abbracciato “El Selfi” il pupo 2017 nella sua prima uscita pubblica. Esordio bagnato esordio fortunato dunque per quella che sarà un’edizione della manifestazione più importante della città, ricca di novità. Il pupo, realizzato dal maestro carrista Giovanni Sorcinelli, già dalle prime ore di questa mattina, spadroneggiava a Borgo Cavour, regalando ai cittadini un colpo d’occhio davvero particolare. A pochi minuti dalle 16.30, il corteo, capitanato dall’Ente Carnevalesca al completo e dalle autorità, è partito in direzione piazza XX Settembre. Musica e colori hanno animato corso Matteotti grazie alla Musica Arabita, alla Banda Città di Fano, all’orchestra di fiati Fanum Fortunae che hanno accompagnato il corteo.

Anche una delegazione del Carnevale di Rastatt, gemellato con il Carnevale di Fano, ha reso omaggio alla prima uscita ufficiale del Pupo che di fatto ha dato il via alle festività carnascialesche. “El Selfi”, un vulòn con la passione per il telefonino e gli autoscatti, sbruffone e pieno di se che, a causa di questo suo “abuso” della tecnologia viene “punito” da un uccellino, simbolo di uno dei social più famosi. La presentazione del Pupo ha potuto contare anche su un altro Vulòn in carne ed ossa, l’attore fanese Filippo Tranquilli, che si è calato alla perfezione nella parte, animando quella che è stata una festa a tutti gli effetti.

Mentre il corteo ha proseguito il suo cammino fino alla fine di corso Matteotti, il pupo si è invece fermato in piazza, dopo essersi districato tra le strette vie del centro storico fanese, accolto dai tanti cittadini con un grande applauso. Il consigliere dell’Ente Carnevalesca Nicola Anselmi, nei panni del presentatore, ha intrattenuto i presenti fino al ricongiungimento del corte. Arrivati in piazza il maestro Claudio Morosi, ha diretto la Musica Arabita, l’orchestra e la banda in un’esibizione inedita dell’Inno storico “Salve o Fano”. Un momento emozionante che è stato seguito dalla lettura di alcune poesie create appositamente per il Carnevale dai poeti fanesi Paola Magi, Elvio Grilli e Stefano Sorcinelli.

Intorno alle 17.40, il corteo ha ripreso il suo cammino e percorrendo tutto corso Matteotti è tornato verso Borgo Cavour chiudendo la prima uscita ufficiale del Carnevale di Fano 2017.