A Cagli ladri acrobati in azione: furto numero quattro al Foxi Bar

I ladri acrobati che fanno intrusioni arrampicandosi su tubature del gas, discendenti da grondaie o saltando da un terrazzo all’altro, sono tornati in azione a Cagli in varie zone della città. Quelle più isolate e periferiche hanno fatto registrare nuovi furti con la solita tecnica da scasso penetrando nelle case dopo la rottura di vetri alle finestre e  mettendo a soqquadro in pochi minuti ogni angolo. Il bottino? Quasi sempre lo stesso, in prevalenza oggetti d’oro e denaro in contanti. Diverse le case  “visitate” dall’inizio del nuovo anno. Le ultime martedì scorso nel solito orario serale tra le 18 e le 19,30. Appartamenti dove i proprietari erano fuori. Al rientro per la cena l’amara sorpresa di vedersi violata la propria intimità e a far la conta del danno subito. Inoltre mercoledì notte un altro furto è avvenuto al Foxi Bar di Lorenzo Ferri, attiguo al supermercato Conad alle porte di Cagli lungo la vecchia Flaminia. E’ la quarta volta che il bar è oggetto di una indesiderata visita dei ladri e con il furto subito dallo stesso titolare in casa tempo fa, sono cinque.  Il furto è avvenuto attorno alle 3 e il proprietario dopo essere stato svegliato dall’allarme collegato con il bar si è subito alzato. In auto, in pochi minuti ha raggiunto il locale ma non c’era più nessuno. Porta spalancata, si è subito accorto che erano sparite due macchinette da gioco e una cambia soldi. Per fortuna che la porta d’ingresso si è subito aperta altrimenti con la mazza in ferro che hanno lasciato nel pavimento probabilmente avrebbero spaccato come in passato porta o vetrine e il danno sarebbe stato molto più consistente. E’ difficile quantificare le monete che contenevano le macchinette. Due auto e cinque le persone che sarebbero state notate . Sono poi scappati dopo aver caricato le macchinette nelle auto ritrovate nei pressi di Fossombrone. Ormai in tutto il Catria e Nerone, è diffuso tra la gente un senso di abbandono, non si sente più protetta e se continua così prima o poi qualcuno trovando i ladri in casa qualcuno potrebbe avere reazioni compromettenti. Tutti concordano che occorrono più controlli e forze dell’ordine più numerose ed adeguate a ristabilire tranquillità ad un territorio che da mesi è sottoposto a continue scorribande con furti e ladri che hanno fatto razzie notturne in molte case e senza che nessuno riesca a fermarli.