Colli al Metauro, maximulta di 5mila euro per una cena contestata

La sanzione è di 5 mila euro. Tutto per una cena che il gestore di un circolo ricreativo, dell’ex Comune di Serrungarina, sostiene di aver effettuato tra amici. Del parere opposto gli agenti della polizia locale (non erano amici ma clienti non soci ndr) che hanno denunciato il titolare “per aver violato la norma prevista dalla legge”. Il verbale era stato notificato al trasgressore il 26/10/2016 “e sono state fornite le prescritte indicazioni per il pagamento della sanzione in misura ridotta nonché i termini di opposizione”. Sanzione che non è stata pagata. Negli scritti difensivi presentati in data 24.11.2016 al sindaco del Comune di Serrungarina, il ricorrente sostiene di non aver commesso l’infrazione contestata per il fatto di aver svolto  una cena con amici e che gli stessi non erano dunque clienti del circolo ricreativo. Ma nessuno degli stessi, rimarca la polizia locale, è risultato iscritto come socio di quel circolo ricreativo.