Sinergia birra di Apecchio e Pesaro… in arrivo una “rossiniana”

Il sindaco pesarese Ricci con il primo cittadino di Apecchio Nicolucci

Arriva il terzo accordo sulla promozione delle eccellenze enogastronomiche del territorio, nell’ambito del 150esimo rossiniano. Dopo le intese con Acqualagna (tartufo) e Offida (vini), Matteo Ricci sigla la collaborazione con Apecchio, insieme al sindaco Alberto Nicolucci. Si tratta di una cooperazione complessiva su cultura, turismo, ambiente e sport tra i due Comuni. Che, in primis, sono già al lavoro per promuovere i birrifici di Apecchio, in vista dell’anniversario del 2018: “Portiamo la nostra esperienza nel settore della birra artigianale – commenta Nicolucci -: un settore innovativo, con potenzialità di occupazione. Ai tre nostri birrifici (Collesi, Amarcord, Venere, ndr), in sinergia con Pesaro, abbiamo già proposto la produzione di una birra rossiniana ad hoc. Ottenendo la loro disponibilità”.
Per il consigliere con delega all’”enoalogastronomia” Massimo Cardellini, il prodotto potrebbe nascere a breve, “già nei prossimi mesi”. “C’è poi l’aspetto naturalistico e storico – aggiunge Nicolucci -. Siamo l’emblema delle aree interne: vogliamo crescere nel turismo. Partecipiamo con soddisfazione alla strategia definita da Pesaro per la valorizzazione del territorio”.
Secondo Ricci, “Rossini, ambasciatore della bellezza italiana nel mondo nel 2018, è anche un progetto di sviluppo economico per il territorio. Il 150esimo è un’opportunità da cogliere al massimo per la città e per il rilancio dell’immagine delle Marche dopo il sisma. Per questo – conclude il sindaco – lo racconteremo con la musica ma anche con altre forme in grado di valorizzare le nostre eccellenze”.

dal Comune di Pesaro
www.comune.pesaro.pu.it