Fano, aggredite due donne e percossi due carabinieri

CC-720x540In preda a ubriachezza hanno aggredito due donne e poi se la sono presa anche contro i carabinieri. Tutto ha avuto inizio dalla chiamata al 112 di un cittadino di Fano allarmato dalle grida che provenivano dalla strada. L’uomo riferiva di aver visto due uomini che stavano aggredendo verbalmente due donne. Una pattuglia della radiomobile in pochi secondi ha raggiunto il Foro Boario, la località segnalata e ha trovato solamente le due donne che hanno raccontato della lite avuta poco prima con due loro amici completamente fuori controllo per aver assunto troppo alcool. Nel frattempo transitava un’autovettura che prima ha rallentato e poi, visti i militari, ha ripreso velocità allontanandosi. I carabinieri si sono messi all’inseguimento. La pronta reazione carabinieri supportati da una pattuglia del commissariato di pubblica sicurezza di Fano, ha bloccato i due aggressori per condurli in caserma. Il conducente dell’auto è risultato positivo all’alcool test con un valore triplo rispetto al limite consentito. R. Z., 21enne rumeno, conducente dell’auto e già conosciuto alle forze dell’ordine per reati contro la persona e il patrimonio, e V. P., 24enne moldavo, anche lui conosciuto per guida in stato di ebbrezza, sono stati arrestati in flagranza di reato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I due carabinieri sono stati medicati al pronto soccorso di Fano per le percosse subite riportando entrambi una prognosi di 7 giorni. In mattinata il giudice di Pesaro ha convalidato l’arresto e rimesso i due in libertà in attesa del processo.