In festa la polizia locale di Terre Roveresche

MILENA ORLANDI POLIZ U.R.“Il 2016 è stato un anno importante per noi – spiega il capitano Milena Orlandi, comandate della polizia locale di Terre Roveresche – perché ha segnato la nascita autonoma di questo comando territoriale. Prima il servizio era svolto in associazione con Saltara e riguardava anche i Comuni di Montemaggiore e Serrungarina. Ci siamo organizzati ed operiamo con quattro unità. Il bilancio è positivo”. Venerdì 20 gennaio  si celebra la festa del patrono della polizia locale San Sebastiano Martire a San Giorgio di Pesaro dopo che in mattinata a Macerata si sarà svolta quella a livello regionale. “Abbiano cercato di avere un rapporto nuovo con la gente. Non siamo presenti solo in termini sanzionatori ma vogliamo operare all’insegna della prevenzione e ogni cittadino è il primo diretto collaboratore per tenere l’intero territorio sotto controllo. Un grazie particolare va all’Arma dei carabinieri. Con la quale siamo riusciti ad attivare anche pattuglie territoriali facendo sentire la popolazione maggiormente al sicuro. Ed è anche questo un aspetto di non secondaria importanza”. La prevenzione “è stata condotta anche nell’incontrare la gente perché sia preparata a non farsi truffare a domicilio da persone che invece operano con insistenza specie ai danni di quanti risiedono nelle abitazioni più isolate. Non da meno è stata l’intesa operativa con la Guardia forestale per quanto attiene il rispetto del regolamento di polizia rurale a tutela del territorio e per prevenire gravi conseguenze per il dissesto idrogeologico causato dal mancato rispetto delle regole essenziali a cominciare dalla pulizia dei fossi”.Il programma prevede alle 17.30 la celebrazione della Santa Messa del vescovo Trasarti nella chiesa dello Spirito Santo. Alle 19 l’incontro nella sala consiliare alla presenza del commissario prefettizio Marisa Amabile e la relazione del capitano Orlandi.