Ponte dei Conciatori, il direttore lavori contesta gli addebiti alla ditta “per gravi inadempienze alle obbligazioni contrattuali”

Come previsto dal nuovo codice degli appalti, la ditta ha ora 15 giorni di tempo per presentare le proprie controdeduzioni

Ponte Conciatori cantiereQuesta mattina, verificato che sul Ponte dei Conciatori i lavori non sono ripresi, l’ingegner Luigino Dezi, direttore dei lavori, ha formulato alla ditta la cosiddetta  “contestazione degli addebiti per gravi inadempienze alle obbligazioni contrattuali” (interruzione dei lavori nell’imminenza della scadenza del termine, fissato al 21 gennaio), assegnandole un termine di 15 giorni per presentare le proprie controdeduzioni al responsabile del procedimento (ingegnere Sandro Sorbini, dirigente del Servizio viabilità della Provincia), come previsto dall’articolo 108, comma 3 del nuovo codice degli appalti. Nel frattempo, sempre sulla base delle disposizioni di legge, l’ingegner Dezi presenterà al responsabile del procedimento una relazione particolareggiata con la stima dei lavori eseguiti regolarmente. Il 30 dicembre l’ingegner Dezi aveva inviato alla ditta un ordine di servizio intimando la ripresa immediata dei lavori interrotti il 23 dicembre e chiedendo di intensificare l’attività per concludere le opere sul ponte nei termini previsti.

Comunicato stampa Provincia G. R.