Fermignano, stroncato da infarto noto titolare di una cartolibreria

Un' ambulanza all'interno  del Policlinico Umberto I° a Roma, dove i carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Roma hanno effettuato perquisizioni, controlli e verifiche dopo la situazione di degrado denunciata dal settimanale l'Espresso. CLAUDIO PERI /ANSA /JI
Un’ambulanza del 118

Tragedia ieri pomeriggio a Fermignano quando Luciano Clini, 62 anni, coniugato e con una figlia, ha perso la vita stroncato da un infarto all’interno del suo negozio, una cartolibreria che è gestita dalla consorte. Sul posto è arrivato il 118, chiamato dalla moglie, ma non c’è stato nulla da fare. I sanitari hanno provato la rianimazione, ma il cuore aveva cessato di battere. Verso le 16 Clini era arrivato in cartolibreria, poi il malore fatale. Fermignano piange una figura molto conosciuta, Clini e la sua famiglia sono anche ricordati per le tante opere di edilizia realizzate in paese.