Mei (Udc): “Perché si continua a tenere chiusa la strada del Petrano?”

“Parlare di valorizzazione delle bellezze del nostro entroterra che sono anche e soprattutto bellezze naturalistiche, è in contrasto con l’impedire la fruizione di quei luoghi attraverso la chiusura della strada”

La strada che conduce al Petrano
La strada che conduce al Petrano

Molti cittadini continuano a protestare per la chiusura da novembre a marzo da parte della Provincia della strada che sale al Petrano e altre nel versante del Catria. “La chiusura di alcune strade montane – dichiara Marcello Mei, presidente provinciale dell’Udc – come quelle che conducono al pianoro di Monte Petrano, da Fonte Avellana a Foci di Frontone e al Monte Catria, appare del tutto incomprensibile e lo è ancor più se si pensa che analogo  provvedimento non viene adottato in altri casi, ad esempio Carpegna e Nerone.

cimg0085Già dallo scorso settembre l’Udc di Cagli scrisse all’amministrazione sollecitando di attivarsi in tempo per una decisione diversa rispetto gli ultimi anni per l’inverno imminente salvaguardando l’accesso agli utenti salvo casi particolari ed eccezionali che avessero richiesto provvedimenti straordinari o in caso di neve.  Parlare di valorizzazione delle bellezze del nostro entroterra che sono anche e soprattutto bellezze naturalistiche e paesaggistiche, è in contrasto con l’impedire la fruizione di quei luoghi attraverso la chiusura della strada. E’ più che normale che in caso di neve o di eventi franosi che impediscano il passaggio tale provvedimento venga adottato, ma non si capisce come la Provincia effettui la chiusura anche in un periodo del tutto tranquillo da un punto di vista meteorologico. A parecchi appassionati di  sci da fondo, kat – ski o di passeggiate sul pianoro del Petrano, anche quest’anno sarà impedito di poter fare uscite all’aria aperta e godere le bellezze di un pianoro unico in tutto il centro Italia. provinciale-a-frontoneE’ inconcepibile come questa strada venga chiusa dopo soli 500 metri dal centro abitato di Cagli mentre per quella del Catria la chiusura scatta al 6° chilometro. L’Udc torna a chiedere la revoca del provvedimento limitandolo al solo periodo in cui si verificassero nevicate”.