Basili: “In Calabria nel 2017 per la tripletta”

basili Per il secondo anno il ciclista cagliese ha conquistato la maglia rosa al Giro d’Italia Amatori

Non sembra faticare nemmeno davanti ai microfoni Valter Basili che si conferma per il 2° anno consecutivo maglia rosa nel Giro d’Italia Amatori, categoria 2° fascia. Ma guai a parlare di “secondi posti” o “categoria di serie B”: “Le categorie sono divise esclusivamente per sesso ed età. C’è la 1° fascia che significa under 48, la 2° fascia over 48 e ovviamente la fascia delle donne. Queste tre maglie rosa, insieme a quella dei professionisti sono le uniche riconosciute dalla Federazione Italiana Ciclismo” debutta lecitamente orgoglioso Valter Basili, 52 cagliese abitante ad Acquaviva.

Giro d’Italia “Fantastico, probabilmente migliore di quello professionistico grazie alla ‘nuova’ modalità: la competizione è composta da 4 tappe in una settimana, ma a differenza dei professionisti noi facciamo ogni anno una regione diversa. Modalità che ci consente di godere a pieno dei pregi della regione, spesso e volentieri con un quartier generale al centro del percorso rappresentato da un grande hotel dove è possibile far alloggiare anche le rispettive famiglie. Una sorta di vacanza, anche perché – continua Basili – vengono organizzate continuamente feste ed eventi”.

Per lui i complimenti dell’ex campione Gilberto Simoni

L’anno scorso vittoria al fotofinish nelle Marche, quest’anno in Campania la maglia rosa non è sembrata mai appartenere a nessun altro: “La scorsa edizione non ero sicuro di vincere perché c’era un avversario veramente forte, avevamo a una tappa dalla fine lo stesso tempo ma io ero sempre arrivato davanti, quindi per vincere non potevo farmi distaccare da più di una bici di distanza. Per fortuna la bici di distanza che al traguardo mi separò dal mio avversario fu di un mio compagno di squadra (e quindi nulla, ndr) e vinsi – continua Valter – invece quest’anno nonostante la formula leggermente modificata (la 1° tappa una settimana prima dell’inizio, solamente per assegnare le maglie alla partenza, tempi non validi, Valter e la sua squadra non hanno partecipato, ndr) già al secondo giorno avevo 8 minuti di distacco dall’inseguitore. Vantaggio che mi ha consentito di agevolare la vittoria della maglia rosa 1° fascia del mio compagno”.

Idee chiare per il futuro: “L’ho detto anche sul palco della premiazione a fianco a Di Rocco, presidente della Federazione Italiana Ciclismo e Gilberto Simoni, ex ciclista professionista e ora ambasciatore del Giro d’Italia Amatori – ci tiene a sottolineare il campione in carica – il prossimo anno in Calabria sarà sicuramente più dura ma non sento gli anni che passano e quindi voglio assolutamente vincere. Probabilmente porterò anche la mia famiglia per trascorrere una vacanza perché ripeto questa nuova modalità è un grandissimo ed efficace metodo di promozione turistica”.